Terrorismo sionista in Norvegia - David Duke

Attentato sionista in Norvegia di David Duke

Questo discorso è rivolto ai miei fratelli e sorelle nel cuore dell'Europa o ovunque essi siano, e in particolar modo al nostro popolo che ora soffre molto in Norvegia.

Oggi è tempo di lutto per tutti quelli che amano la propria razza e il proprio popolo. Sono ancora scosso e addolorato mentre pronuncio queste parole. Oltre 150 persone sono rimaste ferite o uccise, molte delle quali donne e bambini, sono state uccise da un norvegese malato e infetto da un'ideologia aliena.

Sebbene consideri se stesso un patriota è in realtà un nemico e un traditore, proprio come i politici e i media che hanno permesso l'invasione e che stanno celebrando il genocidio, tutt'ora in corso, dei popoli europei.

Queste forze maligne credono che fare sterminare gli europei dalla faccia della terra sia una buona idea e Anders Breivik a contributo a farne furi un po'.

Come si può essere così malati e perversi da volere sterminare il proprio popolo? Il fatto è che Anders Breivik è un fanatico sionista influenzato dai neocons sionisti.

Breivik era un "protégé" del giornalista ebreo Hans Rustad, un fervente sionista. Un altro è Daniel Pipes, uno degli estremisti ebraici che hanno promosso la guerra in Iraq provocando morte e distruzione, una guerra per Israele non per l'America.

I neocons come Pipes promuovono e supportano le politiche delle frontiere aperte e l'immigrazione di massa. Vogliono farci diventare una minoranza nella propria nazione. L'unica cosa di cui gli importa è limitare l'immigrazione da paesi islamici, perché vedono in ciò un pericolo per le loro politiche pro sioniste.

Attentato sionista in Norvegia di David Duke

Anders Breivik è biologicamente norvegese ma ha la mente e la mentalità di un sionista. I media lo presentano come un nazionalista quando in realtà non è che gli importi molto della propria razza.

Quelle che seguono sono le affermazioni di Anders Breivik, parola per parola, fatte sul blog di Rustad:"Non siamo nella posizione di potere scegliere i nostri partner quindi dobbiamo fare in modo di influenzare altri "cultural-conservatori" e persuaderli ad adottare la nostra linea politica, una linea antirazzista, pro gay e pro Israele. Una volta fatto ciò, potremo continuare con il resto dei nostri piani."

I media non hanno riportato sul fatto che il campo estivo dove è avvenuto il massacro è stato scelto con odio degli estremisti ebraici in Israele e nel mondo.

Importanti esponenti sionisti hanno minacciato la Norvegia per avere osato condannare il terrorismo Israeliano a Gaza. La Norvegia si è fatta molto odiare per le sue affermazioni e ha subito enormi abusi.

Pochi giorni prima che il massacro avvenne il sito web israeliano Rotter pubblicò una foto del luogo dove Anders Breivik ha ucciso e ferito più di 150 persone. Subito dopo il massacro di bambini innocenti norvegesi l'articolo venne commentato da moltissime persone, perlopiù lodi, compiacimenti e complimenti. So che questo può sembrare assurdo e scioccarvi, di sicuro non leggerete mai niente di simile nei media ebraici.

Attentato sionista in Norvegia di David Duke

Devo ringraziare un ex Israeliano, il coraggioso Gilad Atzmon, per avere tradotto l'articolo pubblicato su Rotter. Quello che segue è il suo commento: "Nell'articolo dove viene riportato che il campo AUF - lo stesso campo in cui avvenne il massacro - sia a favore dei palestinesi e del boicottaggio di Israele, ho trovato molti commenti a favore del massacro e ve ne citerò alcuni:"

Post 24: "I criminali di Oslo l'hanno pagata!"

Post 26: "È un comportamento stupido e malvagio non desiderare la morte di coloro che invitano a boicottare Israele!"

Post 41: "Anche i membri della gioventù hitleriana uccisi durante il bombardamento della Germania erano innocenti... Ci sono molti oppositori di Israele in Norvegia, una nazione che odia Israele e che ospita una conferenza che approva il boicottaggio di Israele. Non sono cose da fare ed è una tragedia per le famiglie coinvolte e condanniamo il fatto in se ma non ne siamo dispiaciuti.Adiamo, noi siamo ebrei, non cristiani. Nella religione ebraica non vi è nessun obbligo di perdonare e di dispiacersi per il nemico."

Noi siamo ebrei, non cristiani, dicono i sionisti, non hanno nessun obbligo di amare e dispiacersi per il nemico, quindi il brutale massacro di bambini norvegesi innocenti non rappresenta nessun problema, dopotutto sono il nemico!

Come l'ebreo comunista Lenin disse, quasi profeticamente, il miglior modo per controllare l'opposizione è guidarla noi stessi. E infatti i sionisti hanno preso il controllo dei movimenti anti immigrazione in Europa, come anche negli stati uniti e nel resto del mondo. Di fatto il piano di sterminio contro noi europei in Europa e in America è stato ideato dagli estremisti ebraici.

Barbara Specter:"L'Europa dovrà subire una grave trasformazione e gli ebrei saranno al centro di tutto. L'Europa sta andando in modalità multiculturale e gli ebrei verranno biasimati per il ruolo predominante avuto in tutto ciò."

E ora vogliono usare l'enorme problema da loro creato per promuovere guerre sioniste e gli interessi di Israele. Di fatto gli ebrei hanno fondato e guidato ogni movimento marxista che promuove il multiculturalismo, inoltre controllano Hollywood e i media che usano per promuovere il multiculturalismo, l'immigrazione di massa e l'odio per se stessi tra gli europei. Hanno usato il loro enorme potere politico per promuovere le frontiere aperte.

Leggi i miei libri "Jewish Supremacism" e "My Awakening" e confrontati con i fatti e la dura verità.

Questo è un estratto del mio video, come i sionisti dividono e conquistano, in cui il leader ebraico israeliano che ora risiede in Svezia, promuove l'immigrazione di massa in Europa e si vanta del fatto che gli ebrei ne siano i responsabili.

Con queste azioni stanno naturalmente cercando di fiaccare e demonizzare il naturale sentimento anti immigrazione e di sopravvivenza di noi europei, in modo da supportare il sionismo internazionale e Israele e di fermare ogni reale tentativo di fermare l'immigrazione in Europa.

I media hanno fatto risaltare il fatto che questo assassino di massa psicopatico, Anders Breivik, si opponeva all'immigrazione in Norvegia e in Europa, cosa che motivò le sue azioni ma hanno chiaramente evitato di parlare dei suoi profondi legami con il sionismo, legami che rendono chiare le sue vere motivazioni.

Nelle prime pagine dei giornali si dovrebbe leggere qualcosa del genere: I sionisti si sono vendicati contro la Norvegia! Invece stanno cercando di associare i movimenti contro l'immigrazione con il terrorismo e i massacri di persone innocenti.

La verità è che ogni persona sana, di ogni razza o gruppo etnico nel mondo, si oppone in modo naturale all'immigrazione di massa. L'immigrazione di massa di diversi gruppi etnici e religiosi in un società omogenea produce solo conflitti, odio e divisione, e a lungo termine porta al genocidio e alla distruzione della popolazione indigena.

È la fonte principale di odio, dei conflitti e delle guerre nel mondo. Un esempio è il Tibet del Dalai Lama in cui i tibetani sono stati sterminati per via di un enorme afflusso di immigrazione di cinesi.

Non credo che ci sia un singolo musulmano che supporti l'immigrazione di massa di europei cristiani cosa che causerebbe che le loro nazioni non sarebbero più musulmane. Come potete vedere io rispetto i diritti dei musulmani di preservare le proprie tradizioni e cultura, e mi aspetto che lo stesso diritto venga accordato anche a noi europei.

Prendete come esempio i palestinesi che hanno perso la loro terra, libertà e che sono stati massacrati a migliaia a causa della massiccia immigrazione di ebrei.

L'immigrazione di massa porta a guerre, odio, distruzione, divisioni e conflitti. E noi europei abbiamo il diritto di evitare tutto ciò!

Il fatto è che i musulmani, come ho detto prima, hanno il diritto e il dovere di preservare la propria gente, usanze e cultura, nelle proprie terre, così come dovremmo farlo noi europei nelle nostre.

Ogni nazione ha il diritto di vivere, di onorare e di preservare le proprie usanze e la proria cultura. Dobbiamo andarcene dall'Afghanistan, l'Iraq e il mondo musulmano. Anche noi abbiamo il diritto di preservare e proteggere le nostre nazioni.

In Norvegia le statistiche effettuate dalla polizia provano che la maggior parte degli stupri effettuati al danno di donne Norvegesi, sono stati commessi da non-europei. E i dati che arrivano dagli altri paesi europei non sono molto differenti. E poi ci si meraviglia se noi europei non ce la facciamo più e vogliamo finalmente fare qualcosa contro l'immigrazione e se le nostre donne non si sentono al sicuro.

Opporsi all'immigrazione di massa è in armonia con il diritto di libertà e di sopravvivenza per ogni popolo. Non è un atto di violenza, opporsi all'immigrazione è un atto che previene la violenza.

Questa macabra azione in Norvegia non sarebbe mai successa, se il "governo", contrariamente alla volontà della popolazione, non avrebbe permesso l'invasione.

Attentato sionista in Norvegia di David Duke

Ma noi dobbiamo opporci all'immigrazione in modo pacifico, dobbiamo comportarci da veri europei. Il terrorismo non ha nulla di europeo, mentre gli estremisti ebraici hanno sempre usato il terrore e lo sterminio come loro mezzi, basta vedere la rivoluzione bolscevica, da loro provocata e guidata.

O Israele, uno stato fondato sul terrore. Terrorismo come quello del bombardamento avvenuto al King David Hotel o il massacro di Dier, per esempio, che i sionisti usarono per terrorizzare i palestinesi e farli scappare dalle proprie terre.

Miei cari camerati e veri patrioti, non lasciate che questi terroristi sionisti vi spingano a commettere atti violenti e a commettere terrorismo.

Dobbiamo fermare immediatamente l'immigrazione, chiudere e controllare i nostri confini. Ma comunque dovete capire che i musulmani non sono responsabili per tutto questo. Non sono i musulmani a controllare i media e Hollywood e che ci riempiono di sensi di colpa.I musulmani non hanno niente a che fare con la sinistra radicale e la loro propaganda multiculturale. Infatti, sia il sionismo che il comunismo, sono un prodotto ebraico. I musulmani non hanno cambiato le leggi sull'immigrazione. I musulmani non hanno diffuso idee come il femminismo e ogni sorta di perversione e degenerazione, non hanno fatto in modo che l'aborto venisse legalizzato, e queste sono tra le principali cause della riduzione della natalità tra noi europei.

Il fatto è che i sionisti usano la solita strategia, dividi e conquista e hanno provocato violenze e atti terroristici nelle nostre nazioni in modo da portare avanti questa loro strategia.

Come potete vedere i sionisti adorano questi atti di violenza e terrorismo contro la nostra gente, sia quelli dei terroristi islamici infuriati e radicalizzati per via delle nostre politiche sioniste, che quelli perpetrati da sionisti come Anders Breivik, in Norvegia.

Queste associazioni con la violenza e il terrorismo finiranno con il distruggere il movimento contro l'immigrazione e loro lo sanno. Ed è per quello che i media hanno presentato Breivik come un attivista anti immigrazione e evitato di parlare dei suoi legami con il sionismo.

Il massacro di innocenti non è solo un atto deplorevole e moralmente ingiusto, ma le conseguenze saranno ancora peggio, la libertà di espressione verrà soppressa ancora di più e le nostre attività politiche verranno combattute con repressione. E la soppressione della libertà di espressione e opinione porterà ad ancora più violenza.

E ancora più importante, il fatto viene usato come un arma psicologica per distruggere chi ancora resiste. Amici, rialzatevi con coraggio e opponetevi. Scendete per le strade a manifestare per la vostra sopravvivenza e i vostri diritti. Ma agite da europei. Voi venite dai piccoli paesini e le piccole città in cui regna pace e armonia.

La nostra è una lotta per la sopravvivenza e la preservazione, non distruzione. Non di violenza ma di vera pace e armonia sociale. Non di odio, bensì la più alta espressione di responsabilità e amore.

Attentato sionista in Norvegia di David Duke

In nome dei nostri fratelli che hanno perso le loro vite a causa della sovversione sionista delle nostre nazioni e dell'immigrazione di massa voluta e provocata dai sionisti come anche dagli orribili massacri e le violenze da ciò derivati, in delle comunità che fino a poco tempo fa erano pacifiche e tranquille.

Nel nome di coloro che hanno perso le loro vite in Norvegia a causa dell'effetto boomerang causato delle politiche sioniste che portarono poi all'atto terroristico di Anders Breivik. Nel nome dell'amore, rifiutate la violenza, l'odio e il "male".Nel nome della nostra gente e il nostro popolo, ribellatevi in modo coraggioso e fate qualcosa. Informate la gente a scuola e sul posto di lavoro. Alzatevi su un tavolo in un pub e diffondete la verità, o su una panchina in un parco, come una persona di onore e responsabile disposta a sopportare i colpi del nemico per una giusta causa.

Siate sempre uomini e donne di onore e decenza. Un giorno prevarremmo, l'illusione del potere sionista svanirà e noi saremo liberi.

La nostra gente renderà sicuri i confini, vivremo nell'armonia delle nostre tradizioni, e i sionisti non saranno più in grado di usarci per controllare le altre nazioni del mondo. Creeremo finalmente i nostri media e programmi televisivi, liberandoci dalle loro dannose influenze totalmente estranee al nostro spirito.

Saremo arricchiti dal nostro patrimonio, influenzato dai migliori tra di noi, e ogni generazione crescerà più bella e forte nell'immagine dei migliori dei nostri, il futuro sarà nostro, e l'universo si getterà nella stretta delle nostre braccia distese.

Il combattimento per la libertà dei popoli europei e contro l'occupazione sionista delle nostre terre può avere solo successo se ci liberiamo una volta per tutte dei sionisti.

Questa è l'unica possibile soluzione ed è l'unica possibilità, se vogliamo sopravvivere.

torna all'inizio di Terrorismo sionista in Norvegia di David Duke